Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

I Tascabili di Medico e Bambino

UN QUARTO DI SECOLO DI PAGINE GIALLE ... E CINQUE ANNI DI GRAFFI
OVVERO: COME SIAMO E COME ERAVAMO (FINO A POCO FA)
a cura di Alessandro Ventura
Editore: Medico e Bambino sas - via Santa Caterina, 3 - 34122 Trieste
Finito di stampare nel mese di aprile 2018
ISBN: 978-88-99236-04-5
Prezzo: €25

acquista ora

Le Pagine gialle di Medico e Bambino hanno aperto ogni numero della rivista nell’ultimo quarto di secolo (e qualcosa di più) e ci piace pensare che abbiano aiutato i lettori a rimanere curiosi e appassionati del proprio mestiere, a stare al passo con i cambiamenti e le novità e ad approfondire la letteratura con spirito critico.
Riprese in mano tutte insieme dopo quasi trenta anni ci sono sembrate anche (soprattutto) una testimonianza viva (perché vissuta e comunicata momento per momento) e vera (perché il tempo ha onorato le verità e dissolto il futile) di come la Pediatria è cambiata assieme alla società, e quindi di come sono cambiati gli obiettivi del nostro sapere e dell’agire, e insieme a questo cambiamento di come si sono evoluti gli strumenti del nostro lavoro.
L’invito a (ri)leggere il quarto di secolo di Pagine gialle raccolte in questo libro e introdotte, anno per anno, da una pagina, una foto, qualche commento che fa il punto sul come eravamo, sul che cosa pensavamo, su cosa accadeva intorno a noi, è forse un po’ romantico. Non nego che sia anche un po’ narcisistico. Ma sono comunque convinto che rileggere rapidamente, nello stile sintetico proprio delle Gialle, come è stato costruito il nostro sapere e agire di oggi possa essere utile a tutti: sentendo anche l’odore della fatica e della lentezza della scienza e il profumo delle soddisfazioni date dai risultati ottenuti.
Per completare l’opera, e perché il lettore possa essere stimolato a qualche riflessione e critica in più, abbiamo pensato di aggiungere in coda a questa raccolta delle Gialle anche i Graffi che negli ultimi anni hanno accompagnato le Lettere di ogni numero di Medico e Bambino. Per provocare, certo (ma solo un poco), il lettore. Ma soprattutto per fargli sentire che dietro la carta stampata di Medico e Bambino (come dietro quella di questo libro) c’è anche voglia di confronto e interazione, c’è sofferenza, a volte rabbia, certamente c’è anche allegria e amicizia. C’è vita insomma, con la speranza di far crescere ancora di più, in Voi lettori, la voglia di leggere e partecipare.

(Alessandro Ventura)