Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

Su questo numero - Dicembre 2020
L’empiema pleurico rimane a oggi la più frequente complicanza della polmonite. Il primo dei Casi contributivi è in qualche modo emblematico di un aspetto contraddittorio della realtà attuale: quello, cioè, della persistenza di casi gravi di malattia complicata da pneumococco nonostante la disponibilità di vaccini coniugati ad ampia copertura sierotipica. Il secondo caso è quello di un bambino di 11 anni con esordio severo di chetoacidosi diabetica, con macroematuria da calcolosi renale. Nel terzo si descrive un caso di sindrome di Morquio e sferocitosi ereditaria gestito in un Centro di secondo livello mediante terapia enzimatica sostitutiva.
Quante volte in Pronto Soccorso ci siamo chiesti “posso usare ondansetron in un bambino che vomita dopo un trauma cranico minore?”. Negli Appunti di terapia si discutono, con implicazioni pratiche, i risultati di una review sull’argomento.
Nei Casi indimenticabili: una diagnosi di stipsi in un quadro di disturbo funzionale che non convince; una scarsa crescita con displasia ossea senza anomalie visibili che insospettisce.
Nei Poster degli specializzandi: la cisti del dotto tireoglosso, la più frequente patologia malformativa della regione cervicale in età pediatrica, e la sindrome di West, che esordisce tipicamente nel primo anno di vita.