Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

M&B Pagine Elettroniche

Ortopedia per il pediatra

Valgismo monolaterale del ginocchio
Daniela Di Bello
Divisione di ortopedia infantile , IRCCS Burlo-Garofolo, Trieste

Knock-knee and osteochondroma

The case
Description of a case of unilateral knock-knee, which was identified for the first time when the child was a little bit more than one year old and started walking. The situation worsened during the following months. It was due to an osteochondroma. A surgical operation was carried out.
The message
The message is not to neglect a diagnosis of asymmetric knock-knee.

Articolo
Il caso
Donatella C., bambina di due anni.
All'età di 13 mesi, con l'inizio della deambulazione, si evidenzia un moderato valgismo del ginocchio destro. La bambina, su consiglio del pediatra, viene portata all'attenzione di uno specialista ortopedico che pone diagnosi di valgismo da fisiologica lassità del bambino e consiglia un ulteriore controllo a distanza di qualche mese, rassicurando la madre sul
fatto che questo tipo di deviazione assiale tende a scomparire spontaneamente con il tempo. A distanza di quattro mesi, per una accentuazione notevole del valgismo, viene consigliata l'esecuzione di un radiogramma, che mette in evidenza la presenza di una massa radio-opaca in corrispondenza del condilo mediale del ginocchio destro. Vengono eseguite anche una TC e una RM in chiave pre-operatoria per meglio indagare la natura della lesione, la sua provenienza, i suoi limiti e la sua estensione. Nel frattempo inizia ad instaurarsi una limitazione della flessione attiva e passiva del ginocchio, in assenza però di dolore e dolorabilità.


L'intervento
Si decide quindi di intervenire chirurgicamente: il condilo femorale appare ipertrofico e la cartilagine di incrostazione soprastante anatomicamente perfetta; si asporta uno spicchio del condilo stesso e lo si ripulisce completamente dalla formazione tumorale, inviando il materiale all'esame istologico. Viene confezionato un apparecchio gessato post-operatorio in forzata correzione del valgismo. L'esito dell'esame istopatologico dimostra la presenza di un osteocondroma, lesione benigna. Ad un controllo post-operatorio a distanza, l'arto inferiore non presenta più alcuna deviazione assiale.

Discussione
In verità, si tratta di un caso banale nella sua rarità. Il sospetto diagnostico non è stato difficile: un ginocchio valgo unilaterale che peggiorava nel tempo, e che si accompagnava con disturbi della funzione (riduzione della mobilità articolare) non poteva non condurre a un iter diagnostico di approfondimento e alle conclusioni inevitabili. Tuttavia è accaduto, invece, che, dopo la tranquillizzazione iniziale, probabilmente legittima, anche se i fatti l'hanno dimostrata ottimistica, è passato un po' più tempo del giusto prima dell'approfondimento diagnostico.

Il messaggio
E' fin troppo semplice: il valgismo del ginocchio è una condizione comune e innocente: ma un valgismo asimmmetrico va sempre visto con sospetto e indagato fin da principio.

Vuoi citare questo contributo?

D. Bello Valgismo monolaterale del ginocchio. Medico e Bambino pagine elettroniche 1998;1(8) https://www.medicoebambino.com/?id=OR9808_10.html