Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

M&B Pagine Elettroniche

Appunti di Terapia

Il trattamento con farmaci antitubercolari due volte per settimana versus tutti i giorni
G. Bartolozzi
Dipartimento di Pediatria, Università di Firenze

Ormai la chemioterapia intermittente è entrata nel normale trattamento dei soggetti adulti con tubercolosi. La sua efficacia è paragonabile a quella ottenuta con la somministrazione giornaliera. Poco si sa invece sul suo uso nella cura della tubercolosi del bambino, anche se essa in età pediatrica troverebbe la sua indicazione principale.
Poiché il trattamento della tubercolosi dei bambini pone spesso problemi di compliance e rappresenta un peso notevole per i pediatri che li debbono seguire, si sentiva il bisogno di uno studio accurato e sufficientemente numeroso per applicare il trattamento intermittente anche in età pediatrica. Uno studio controllato e randomizzato è stato appunto condotto con questo scopo, con un trattamento bisettimanale fin dall'inizio della malattia, a Città del Capo in Sud Africa (Te Water Naude JM et al., Pediatr Infect Dis 2000, 19:405-10).
Sono stati trattati 206 bambini con tubercolosi intratoracica: 89 ricevettero un trattamento intermittente e 117 un trattamento giornaliero. L'età mediana nei due gruppi fu rispettivamente di 25 e 28 mesi. Il trattamento intermittente ha previsto (due volte alla settimana per 6 mesi) 15 mg/kg/dose di isoniazide, rifampicina 15 mg/kg/dose e pirazinamide 55 mg/kg/dose per due mesi, seguita da isoniazide e rifampicina soltanto per altri 4 mesi. Il gruppo che ha ricevuto un trattamento giornaliero è stato trattato con isoniazide 10 mg/kg/die, rifampicina 10 mg/kg/die e pirazinamide 25 mg/kg/die per 6 mesi.
Tutti i soggetti dei due gruppi risposero al trattamento: vi fu solo una ricaduta nel gruppo trattato con la somministrazione due volte per settimana.
Viene concluso che il trattamento antitubercolare intermittente è un'alternativa accettabile ed efficace in confronto al trattamento giornaliero.

Vuoi citare questo contributo?

G. Bartolozzi Il trattamento con farmaci antitubercolari due volte per settimana versus tutti i giorni. Medico e Bambino pagine elettroniche 2000;3(7) https://www.medicoebambino.com/?id=AP0007_20.html

Copyright © 2019 - 2019 Medico e Bambino - Via S.Caterina 3 34122 Trieste - Partita IVA 00937070324
redazione: redazione@medicoebambino.com, tel: 040 3728911 fax: 040 7606590
abbonamenti: abbonamenti@medicoebambino.com, tel: 040 3726126

La riproduzione senza autorizzazione è vietata. Le informazioni di tipo sanitario contenute in questo sito Web sono rivolte a personale medico specializzato e non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico. Per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio medico curante. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. Medico e Bambino non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.

Unauthorised copies are strictly forbidden. The medical information contained in the present web site is only addressed to specialized medical staff and cannot substitute any medical action. For personal cases we invite to consult one's GP. The contents of the pages are subject to continuous verifications; anyhow mistakes and/or omissions are always possible. Medico e Bambino is not liable for the effects deriving from an improper use of the information.