MeB Pagine Elettroniche
a cura della redazione di MeB Pagine Elettroniche
Volume XXI
Maggio 2018
numero 5
I POSTER DEGLI SPECIALIZZANDI


Latenza diagnostica in un adolescente con morbo di Crohn:
esordio insidioso o diagnosi intempestiva?
Alberto Casertano, Massimo Martinelli, Annamaria Staiano
Scuola di Specializzazione in Pediatria, AOU "Federico II" - Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali - sezione Pediatria, Napoli
Indirizzo per corrispondenza: casertanoalberto@gmail.com


Un ragazzo di 14 anni, da 5 anni con un’etichetta di ritardo costituzionale di crescita e pubertà, per il resto sempre in apparente buono stato di salute, viene ricoverato per dolori addominali intensi subcontinui perlopiù post prandiali e subisce appendicectomia (sospettata su base ecografica e laboratoristica). Non è stato effettuato l’esame istologico.
Dopo un mese recidiva del dolore con calo ponderale (8 kg), astenia e febbricola: nuovo ricovero presso un'altra struttura e intervento di drenaggio di un ascesso intraparietale addominale ipotizzato quale complicanza post-operatoria. Positività degli ASCA a aumento di VES, PCR e calprotectina fecale. Dopo una settimana stato di subocclusione e reperto ecografico di raccolta fluida corpuscolata in loggia parietocolica sinistra e tra le anse con segni di periviscerite. Si trasferisce presso il nostro Centro nel sospetto di malattia infiammatoria cronica intestinale: confermati i dati laboratoristici e strumentali di primo livello (in particolare ecografia delle anse suggestiva per morbo di Crohn), sierologia per celiachia e indagini microbiologiche su feci negative, pratica endoscopia: valvola ileocecale substenotica e due ulcerazioni aftoidi al colon discendente. Si avvia ciprofloxacina ev e nutrizione enterale con formula polimerica; dopo 7 giorni miglioramento delle condizioni generali, del dolore e dell’alvo. Perviene poi l'esame istologico: tessuto di granulazione cronico attivo nel colon discendente. Pratica dunque entero-RM: all’ileo terminale e pelvico marcato ispessimento concentrico, con intenso enhancement parietale, comb sign. Fistola enterocutanea.
Diagnosi di dimissione: morbo di Crohn fistolizzante.

Un ritardo di crescita e sviluppo può preludere ai sintomi “più tipici” in un morbo di Crohn. Per il dolore ileale con febbricola si impone la diagnosi differenziale con l’appendicite e in caso di intervento è indispensabile l’analisi istologica del pezzo operatorio, la cui mancanza può, come in questo caso, contribuire al ritardo diagnostico e alla progressione di una patologia così invalidante.


Bibliografia di riferimento
Levine A, Koletzko S, Turner DJ, et al.; European Society of Pediatric Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition. ESPGHAN revised Porto criteria for the diagnosis of inflammatory bowel disease in children and adolescents. Pediatr Gastroenterol Nutr 2014;58(6):795-806.




Vuoi citare questo contributo?
A. Casertano, M. Martinelli, A. Staiano. LATENZA DIAGNOSTICA IN UN ADOLESCENTE CON MORBO DI CROHN: ESORDIO INSIDIOSO O DIAGNOSI INTEMPESTIVA?. Medico e Bambino pagine elettroniche 2018; 21(5) https://www.medicoebambino.com/?id=PSR1805_20.html




La riproduzione senza autorizzazione è vietata. Le informazioni di tipo sanitario contenute in questo sito Web sono rivolte a personale medico specializzato e non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico. Per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio medico curante. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. Medico e Bambino non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.

Unauthorised copies are strictly forbidden. The medical information contained in the present web site is only addressed to specialized medical staff and cannot substitute any medical action. For personal cases we invite to consult one's GP. The contents of the pages are subject to continuous verifications; anyhow mistakes and/or omissions are always possible. Medico e Bambino is not liable for the effects deriving from an improper use of the information.