Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

M&B Pagine Elettroniche

Presentazioni PPT



PEDIATRIA AMBULATORIALE E PEDIATRIA D'URGENZA


Dolori osteoarticolari persistenti: forse manca qualcosa?

Alessia Arduini1, Luana Carmela Gerarda Raffaele1, Raffaele Pecoraro1, Giulia Marucci2, Virginia Messia2, Manuela Pardeo2, Michele Salata2, Antonella Insalaco2, Claudia Bracaglia2, Fabrizio De Benedetti2
1Dipartimento di Pediatria Policlinico Umberto I, “La Sapienza” Università di Roma
2UO di Reumatologia, IRCCS Ospedale Bambino Gesù, Roma


Indirizzo per corrispondenza: 
sarduini@live.it


Lo scorbuto è una malattia dovuta a una carenza di vitamina C. Nell’80% dei casi si presenta con sintomi osteoarticolari. Descriviamo cinque casi di scorbuto esorditi con sintomatologia dolorosa osteoarticolare in bambini con alimentazione estremamente selettiva.

Paziente 1. Maschio di 5 anni, con disturbo generalizzato dello sviluppo, presenta dolore urente agli arti inferiori, difficoltà nella deambulazione ed ecchimosi. La vitamina C risulta indosabile.

Paziente 2. Maschio di 6 anni con disturbo dello spettro autistico. Comparsa di zoppia e petecchie agli arti inferiori. Viene sospettata una porpora di Schönlein-Henoch. Per il persistere della sintomatologia articolare esegue Rx arti inferiori che mostra alterazioni suggestive di un quadro carenziale. Il dosaggio della vitamina C conferma diagnosi di scorbuto.

Paziente 3. Maschio di 7 anni con sindrome genetica (microduplicazione 1q21.1). Presenta dolore al femore sinistro ed esegue Rx con evidenza di apposizione periostea sul versante laterale e mediale del femore. La scintigrafia ossea mostra iperattività osteometabolica in sedi multiple. Per cui, nel sospetto di CRMO esegue RMN che conferma tale dato. In attesa di eseguire biopsia ossea, il dosaggio della vitamina C permette diagnosi di scorbuto.

Paziente 4. Maschio di 3 anni con rifiuto della deambulazione. La RMN encefalo e midollo risulta negativa, mentre la RM del bacino e la scintigrafia mostrano un quadro suggestivo di sacroileite. Dall’anamnesi emerge un’alimentazione estremamente selettiva. Effettua Rx arti inferiori che mostra bande di radiotrasparenza e ispessimento della corticale. La vitamina C risulta indosabile.

Paziente 5. Femmina di 3 anni con zoppia per dolore ginocchio destro. Dopo un trauma esegue Rx arti inferiori che mostra irregolarità del profilo osseo in asse sottometafisaria distale del femore di destra e della tibia di sinistra. Esegue scintigrafia che mostra quadro suggestivo di carenza vitaminica. Dall’anamnesi emerge alimentazione selettiva e disturbi del comportamento. La vitamina C risulta indosabile. I pazienti hanno presentato una rapida risoluzione della sintomatologia dopo supplementazione vitaminica. Dobbiamo pensare allo scorbuto nella diagnosi differenziale dei dolori osteoarticolari, soprattutto nel bambino con alimentazione selettiva.


PPT
Scarica la presentazione





Vuoi citare questo contributo?

A. Arduini, L.C.G. Raffaele, R. Pecoraro, G. Marucci, V. Messia, M. Pardeo, M. Salata, A. Insalaco, C. Bracaglia, F. De Benedetti Dolori osteoarticolari persistenti: forse manca qualcosa?. Medico e Bambino pagine elettroniche 2019;22(26) https://www.medicoebambino.com/?id=PPT1907_620.html