Rivista di formazione e aggiornamento di pediatri e medici operanti sul territorio e in ospedale. Fondata nel 1982, in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri.

M&B Pagine Elettroniche

Ricerca

Teatro-terapia: un approccio originale per la gestione del comportamento dirompente del bambino

Andrea Andolina1, Luca Ronfani2, Aldo Skabar3

1Regista, dottore di ricerca in Scienze della Riproduzione e dello Sviluppo
2SS di Epidemiologia Clinica e Ricerca sui Servizi Sanitari; 3SC di Neuropsichiatria Infantile, IRCCS Materno-Infantile “Burlo Garofolo”, Trieste

Indirizzo per corrispondenza: aldo.skabar@burlo.trieste.it

Drama therapy: an original approach to managing disruptive behavior in children

Key words: ADHD - Attention Deficit Hyperactivity Disorder, ODD - Oppositiional-Defiant Disorder, Drama therapy

Aggressive behaviours are the main problem in children with disruptive behaviour disorders. In the majority of cases an oppositional defiant disorder (ODD), often in comorbidity with ADHD, is diagnosed. In these cases the most effective intervention is the multimodal one that includes behavioural treatment for the child, counselling for parents (parent training) and teachers (teacher training) and, if needed, a pharmacological intervention. Drama therapy experiences have proved useful in various fields of medicine. It has been hypothesized that this type of intervention facilitates the development of communication skills, mutual social interaction and recognition of emotions. A group of children with ADHD-ODD comorbidity underwent a brief, intensive drama therapy intervention whose results were compared with those of a control population who received a typical treatment. The reduction in aggressive behaviour was significant and was confirmed at the follow up three months later. Drama therapy is a promising intervention, whose role should not be underestimated in the context of a multimodal approach.

I comportamenti aggressivi sono il problema principale nei bambini con disturbi dirompenti del comportamento. Nella maggior parte dei casi si tratta del disturbo oppositivo-provocatorio (ODD), spesso in comorbilità con l’ADHD. In questi casi gli interventi più efficaci sono quelli multimodali, ovvero comprensivi di un trattamento comportamentale sul bambino, di un counselling per i genitori (parent training) e per gli insegnanti (teacher training) e di un eventuale intervento farmacologico. Esperienze di teatro-terapia (drama therapy) si sono rivelate utili in vari campi della Medicina. È stato ipotizzato che questo tipo di intervento faciliti lo sviluppo delle abilità di comunicazione, l’interazione sociale reciproca e il riconoscimento delle emozioni. Abbiamo quindi sottoposto un gruppo di bambini con ADHD in comorbilità con ODD a un intervento intensivo breve di teatro-terapia secondo lo schema di Moreno (1985) e abbiamo confrontato i risultati con quelli di una popolazione di controllo. La riduzione dei comportamenti aggressivi, valutata al termine dell’intervento e dopo tre mesi, è risultata significativa. La teatro-terapia è un intervento promettente, il cui ruolo non dovrebbe essere sottovalutato nell’ambito di un approccio multimodale.

Vuoi citare questo contributo?

Andolina A, Ronfani L, Skabar A. Teatro-terapia: un approccio originale per la gestione del comportamento dirompente del bambino. Medico e Bambino 2021;24(9):e261-e269 DOI: https://doi.org/10.53126/MEBXXIV261

L'accesso è riservato agli abbonati alla rivista che si siano registrati.
Per accedere all'articolo in formato full text è necessario inserire username e password.
Puoi accedere all'articolo abbonandoti alla rivista (link). Per acquistare l'articolo contattare la redazione all'indirizzo redazione@medicoebambino.com.

Username
Password