campagna abbonamenti
Medico e Bambino
2014
Febbraio 2014
numero 2
RUBRICA ICONOGRAFICA










Una tumefazione del clitoride

Vanna Graziani1, Martina Mainetti2, Francesca Currò2, Sara Dal Bo2, Paola Ghetti3, Andrea Zucchini2, Federico Marchetti2
1Scuola di Specializzazione in Pediatria, Università di Ferrara
2UOC di Pediatria e Neonatologia, Ravenna e Faenza, AUSL della Romagna
3Pediatra di famiglia, Ravenna

Vuoi citare questo contributo?
V. Graziani, M. Mainetti, F. Currò, S. Dal Bo, P. Ghetti, A. Zucchini, F. Marchetti. UNA TUMEFAZIONE DEL CLITORIDE. Medico e Bambino 2014;33:113-115 https://www.medicoebambino.com/?id=1402_113.pdf


L'accesso è riservato agli abbonati alla rivista che si siano registrati.
Per accedere all'articolo in formato full text è necessario inserire username e password.
Questo forum è regolamentato secondo delle linee guida.

1 commento

Un’altra possibile causa di tumefazione acuta del clitoride
Gentile Direttore di MeB,
ho letto con grandissimo interesse il caso clinico descritto su MeB di febbraio 2014 relativo ad una bambina con tumefazione acuta del clitoride. Grazie per la tabella riassuntiva relativa alla eziologia ed alla splendida iconografia.
Vorrei aggiungere tra le diagnosi differenziali di una tumefazione clitoridea acuta la Tourniquet syndrome. Questa sindrome è un raro evento dovuto allo “strozzamento” da parte di un capello di una appendice cutanea, nel caso più frequente un dito; la terapia è quindi “chirurgica” e consiste nel tagliare con un bisturi il laccio (il capello) che determina la necrosi ischemica della appendice interessata (personalmente in 40 anni di esperienza clinica ne ho osservati 2 casi, entrambi su dita di lattanti le cui mamme avevano lunghi capelli neri ondulati).
Il capello può quindi interessare anche la appendice “clitoride”, arrivando fino alla sua amputazione. I casi descritti che interessano i genitali femminili (clitoride, piccole labbra) sono meno di una decina (Pediatrics 66:781,1980; J Urol 162:190,1999; Pediatrics 105:866,2000; Obstet Gynecol 99:939,2002; Pediatr Emerg Care 23:169,2007; J Emerg Med 33:283,2007; Pediatr Emerg Care 29:829,2013) ma ovviamente diventano una urgenza ischemica, così come la torsione di un testicolo o una parafimosi strozzata. Sempre difficile poi distinguere tra incidente e abuso (Eur J Ped 163:495,2004).

Andrea Guala
SOC Pediatria, Ospedale Castelli, Verbania
martedì, 15 Aprile 2014, ore 09:50



La consultazione on-line degli articoli della Rivista Medico e Bambino e delle Pagine Elettroniche è riservata ai nostri gentili abbonati, ai quali richiediamo solo una breve procedura di REGISTRAZIONE.
L'inserimento di username e password personali così ottenute consente di "sfogliare" virtualmente il ricco archivio storico di Medico e Bambino e scaricare liberamente gli articoli desiderati in formato PDF.
Per chi volesse abbonarsi a Medico e Bambino rimandiamo al seguente link.
L'immissione di nuovi contenuti è riservata ai soli utenti registrati 1 < 2

La riproduzione senza autorizzazione è vietata. Le informazioni di tipo sanitario contenute in questo sito Web sono rivolte a personale medico specializzato e non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico. Per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio medico curante. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. Medico e Bambino non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.

Unauthorised copies are strictly forbidden. The medical information contained in the present web site is only addressed to specialized medical staff and cannot substitute any medical action. For personal cases we invite to consult one's GP. The contents of the pages are subject to continuous verifications; anyhow mistakes and/or omissions are always possible. Medico e Bambino is not liable for the effects deriving from an improper use of the information.