Maggio 2005 - Volume VIII - numero 5

M&B Pagine Elettroniche

Striscia... la notizia

a cura di Irene Bruno
Presidio Ospedaliero di Gorizia, Unità Operativa di Pediatria

Questa rubrica si propone di fornire degli aggiornamenti dalla letteratura pediatrica “maggiore". Lo scopo è che il lettore abbia la sensazione di sfogliare un giornale scegliendo i titoli che più lo interessano. Nessuna pretesa pertanto di sistematicità e di commento che và oltre il breve riassunto di quelli che sono i principali risultati e le possibili implicazioni pratiche o di ricerca.
Si parla di novità dalla letteratura, e come tali vanno lette: la storia ci insegna che ogni ultima novità non va considerata una verità assoluta né applicata l'indomani, ma va presa come un aggiornamento da far maturare nel cassetto attendendo le conferme che solo il tempo e l'esperienza possono fornire.
Un invito ai lettori di essere parte attiva della rubrica, con la segnalazione di articoli che hanno avuto modo di leggere e che ritengono meritevoli di segnalazione (da inviare al seguente indirizzo:irene.bruno@adriacom.it)

10 Giugno 2005

Bocciato il vaccino antipneumococcico per l'otite media.
Pediatrics, febbraio 2005. Era già noto che la vaccinazione antipneumococcica per l'otite media acuta avesse una modesta efficacia clinica. Questo studio ha voluto valutare l'eventuale miglioramento della qualità di vita o dello stato di salute dei bambini vaccinati. Come prevedibile, non sono stati osservati effetti benefici del vaccino neppure su queste due variabili.

Test rapido per lo streptococco: è sufficiente lo score clinico
Pediatrics, febbraio 2005. Uno studio che trae conclusioni opposte a quanto la letteratura ci ha insegnato finora: il tampone rapido per distinguere una tonsillite streptococcica da una virale non permetterebbe di fare una diagnosi più corretta rispetto a quella clinica.
Difficile però credere ad un unico studio in totale controtendenza rispetto a quanto detto in questi anni.
Certo è che il tampone ha il limite di non distinguere i bambini portatori dello streptococco da quelli con una vera malattia da streptococco.
…e certo è che ci sono alcuni trucchi del mestiere: non è streptococco se il bambino ha meno di 3 anni e se, insieme alla tonsillite, ha anche la tosse. Non è streptococco se il bimbo non sfebbra entro 24 h dalla somministrazione dell'amoxicillina.

Vaccino coniugato anti-meningococco: troppo caro per gli USA
Pediatrics 5 maggio 2005. Il vaccino antimeningococco somministrato a bambini e adolescenti preverrebbe, in 22 anni, 270 casi di infezione da meningococco e 36 morti nella popolazione vaccinata. Il bilancio tra i benefici ed i costi della vaccinazione è a sfavore di una politica vaccinale di massa.

RMN tridimensionale nei prematuri e predizione di deficit neurologici
Pediatrics, febbraio 2005. Sono state valutate quantitativamente, tramite risonanza magnetica volumetrica tridimensionale, le differenze esistenti in quantità di tessuto cerebrale tra bambini nati a termine e prematuri. Sono state riscontrate, nei prematuri una riduzione del volume occupato da sostanza grigia ed un aumento del liquido cerebro-spinale. Nei bambini con significative riduzioni della sostanza grigia e aumento del liquido cefalo-rachidiano si è osservato, ad un anno, un deficit di sviluppo psicomotorio da moderato a grave

Ritmo sonno-veglia ed encefalopatia ipossico ischemica
Pediatrics, febbraio 2005. Le caratteristiche del ritmo sonno veglia nei bambini nati a termine con ipossia perinatale avrebbero una correlazione con la gravità dell'insulto ischemico a cui sono stati esposti alla nascita. La presenza di un ritmo sonno veglia, la sua normalità e soprattutto il tempo intercorso dalla nascita all'instaurarsi dei primi cicli sonno-veglia (prima o dopo le 36 ore di vita) correla prognosticamente bene (prima delle 36 ore) o male (dopo) con sviluppo psicomotorio del bambino.

Bullismo scolastico e rischio di suicidio
Pediatrics, febbraio 2005. Essere vittime o perpetratori di bullismo scolastico, la forma più comune di violenza scolastica, è stato frequentemente associato ad un vasto spettro di problemi sociali, comportamentali ed emozionali. Lo studio su 1718 adolescenti coreani ha voluto valutare l'incidenza di idee e comportamenti suicidari nei ragazzi che erano stati vittime o perpetratori o sia vittime che perpetratori confrontandoli con compagni di scuola non coinvolti in queste dinamiche. Confrontati con i compagni non coinvolti in episodi di bullismo, i ragazzi vittime-perpetratori riferivano maggiori comportamenti autoaggressivi verso se stessi e maggiore ideazione suicidaria ancor di più se si trattava di femmine.

Hepcidina: il direttore d'orchestra del metabolismo del ferro
NEJM, 28 aprile 2005. L'epcidina è un peptide di 25 aminoacidi che ha un ruolo centrale nel metabolismo del ferro. Viene prodotto dal fegato e la sua espressione è inversamente proporzionale all'assorbimento intestinale del ferro ed al rilascio di ferro in circolo. La molecola ha numerosi siti di legame, dalla ferroportina, ai macrofagi del reticolo endoteliale (dove inibisce il rilascio di ferro), all'enterocita. La presenza di anormalità della molecola, come era logico attendersi, è responsabile di alterazioni dell'omeostasi del ferro già ben note: l'emocromatosi ereditaria e l'anemia da infiammazione: l'espressione della molecola è troppo bassa nel primo caso ed è aumentata nel secondo. Un vero silenzioso direttore d'orchestra ancora tutto da scoprire!

AFRICA: gli antiossidanti non prevengono il kwashiorkor
BMJ, 14 maggio. Il Kwashiorkor è una forma di grave malnutrizione infantile che si manifesta con edemi ed è caratterizzata dalla presenza di anoressia, irritabilità, dermatosi ulcerativa, steatosi epatica. Vi è un'ipotesi che il Kwashiorkor sia dovuto ad un eccesso di radicali liberi, supportato anche dal dato che questi bambini hanno bassi livelli ematici di antiossidanti. E' stata quindi somministrata una polvere contenente antiossidanti (riboflavina, vit. E, selenio, e N-acetylcisteina).
Sfortunatamente l'incidenza di edemi (outcome primario), la crescita staturo-ponderale o il numero di giorni di infezione (outcome secondari) sono rimasti invariati.

Isoniazide e tubercolosi: metabolizzatori rapidi e lenti; i più giovani la eliminano più rapidamente
Arch Dis Child, giugno 2005. L'isoniazide (INH) è il farmaco antitubercolare per eccellenza da 50 anni e rimane l'unica terapia raccomandata per la chemioprofilassi in età pediatrica.
L'INH viene ben assorbita dal tratto gastrointestinale, ma è soggetta ad un forte metabolismo di primo passaggio. La sua eliminazione avviene prevalentemente per via epatica dopo acetilazione. Questo processo avviene con una velocità determinata geneticamente (fast (FF), intermediate (FS), and slow (SS)). Il lavoro dimostra che i bambini più giovani elimina il farmaco più velocemente rispetto ai più vecchi ed hanno quindi basse concentrazioni ematiche. L'ipotesi è che questo sia dovuto ad una maggiore massa epatica rispetto al peso corporeo. La proposta è quella di calcolare la quantità di INH da somministrare in base alla superficie corporea del bambino piuttosto che al peso

Tubercolosi: anche chi è “sputo negativo” è contagioso
Arch Dis Child, giugno 2005. E' stata studiata la prevalenza di tubercolosi in bambini conviventi con adulti con tubercolosi polmonare. Il test alla tubercolina è risultato positivo in 95/281 bambini (33,8%): 65 convivevano con adulti con Mycobatterio presente nello sputo, un terzo con adulti sputo negativi. Nove bambini (3%) hanno sviluppato una tubercolosi polmonare (due del gruppo sputo negativo). Questa osservazione dimostrerebbe che uno screening eseguito solo su contatti di sputo positivi farebbe perdere un terzo dei possibili bambini infetti!
Un'altra importante implicazione è che si è sempre considerato che i bambini conviventi con tubercolotici, ma sputo negativi, non potessero essere responsabili della trasmissione dell'infezione….tutto da rivedere!!.

Vuoi citare questo contributo?

I. Bruno Test rapido per lo streptococco: è sufficiente lo score clinico
Vaccino coniugato anti-meningococco: troppo caro per gli USA
RMN tridimensionale nei prematuri e predizione di deficit neurologici
Ritmo sonno-veglia ed encefalopatia ipossico ischemica
Bullismo scolastico e rischio di suicidio
Hepcidina: il direttore d'orchestra del metabolismo del ferro
AFRICA: gli antiossidanti non prevengono il kwashiorkor
Isoniazide e tubercolosi: metabolizzatori rapidi e lenti; i più giovani la eliminano più rapidamente
Tubercolosi: anche chi è 'sputo negativo' è contagioso'>Bocciato il vaccino antipneumococcico per l'otite media.
Test rapido per lo streptococco: è sufficiente lo score clinico
Vaccino coniugato anti-meningococco: troppo caro per gli USA
RMN tridimensionale nei prematuri e predizione di deficit neurologici
Ritmo sonno-veglia ed encefalopatia ipossico ischemica
Bullismo scolastico e rischio di suicidio
Hepcidina: il direttore d'orchestra del metabolismo del ferro
AFRICA: gli antiossidanti non prevengono il kwashiorkor
Isoniazide e tubercolosi: metabolizzatori rapidi e lenti; i più giovani la eliminano più rapidamente
Tubercolosi: anche chi è 'sputo negativo' è contagioso. Medico e Bambino pagine elettroniche 2005;8(5) https://www.medicoebambino.com/?id=NEWS0505_10.html