Marzo 2005 - Volume VIII - numero 3

M&B Pagine Elettroniche

Striscia... la notizia

L'annuncio della Pifzer: valdecoxib sospeso dal commercio
a cura di Irene Bruno
Presidio Ospedaliero di Gorizia, Unità Operativa di Pediatria
Indirizzo per corrispondenza: irene.bruno@adriacom.it

Bollettino di Informazione sul Farmaco, Farmacie Comunali Riunite, Reggio Emilia. A seguito della richiesta dell'EMEA, la Pfizer ha comunicato la propria decisione di sospendere volontariamente in tutta Europa il valdecoxib (Bextra) commercializzato solo 6 mesi fa. Questo provvedimento giunge a distanza di pochi mesi dal ritiro dal mercato del rofecoxib.
Fino al completamento della rivalutazione dei profili di sicurezza di tutta la classe dei COX-2 inibitori, attualmente in corso, è richiesto ai medici un attento monitoraggio dei pazienti già in trattamento con il farmaco, la valutazione dell'opportunità di continuare la cura e di non prescrivere la terapia a nuovi pazienti.
- tutti i COXIB sono controindicati nei pazienti con cardiopatia ischemica o ictus;
- l'etoricoxib non deve essere prescritto a pazienti con ipertensione non controllata;
- i COXIB dovrebbero essere impiegati con cautela nei pazienti con fattori di rischio noti per malattia cardiovascolare (ipertensione, ipercolesterolemia, diabete, fumo di sigaretta) e nei pazienti con arteriopatia periferica;
- per quanto riguarda i pazienti già in trattamento con un COXIB, l'eventuale sostituzione con un altro analgesico/antinfiammatorio si dovrà basare sulla storia clinica individuale e dovrà, in ogni caso, essere presa in considerazione nei pazienti che sono andati incontro ad un primo evento cardiovascolare;
- i COXIB devono essere impiegati al minimo dosaggio efficace per il minor tempo possibile.

Vuoi citare questo contributo?

I. Bruno L'annuncio della Pifzer: valdecoxib sospeso dal commercio. Medico e Bambino pagine elettroniche 2005;8(3) https://www.medicoebambino.com/?id=NEWS0503_80.html