Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

M&B Pagine Elettroniche

Striscia... la notizia

Gli inibitori del reuptake della serotonina in gravidanza: convulsioni neonatali e sindrome da astinenza
a cura di Irene Bruno
Presidio Ospedaliero di Gorizia, Unità Operativa di Pediatria
Indirizzo per corrispondenza: irene.bruno@adriacom.it

Lancet, 5 febbraio 2005; gli inibitori del reuptake della serotonina, in particolare la paroxetina, utilizzati in gravidanza possono causare convulsioni neonatali e sindrome da astinenza neonatale (93 casi segnalati).
La loro azione, anche se definita come selettiva sui recettori serotoninergici, si esplica anche a livello di recettori noradrenergici e colinergici (sindrome da astinenza colinergica, simile a quella da antidepressivi triciclici) quando il farmaco, dopo il parto, viene a mancare.
I sintomi da astinenza neonatale durano al massimo 5 giorni; non c'è terapia specifica.
L'utilizzo di questa classe di farmaci è in forte aumento. Questa segnalazione non li rende sicuri in gravidanza (al pari dei triciclici). Il loro utilizzo pertanto và valutato in un bilancio tra i rischi ed i benefici.

Vuoi citare questo contributo?

I. Bruno Gli inibitori del reuptake della serotonina in gravidanza: convulsioni neonatali e sindrome da astinenza. Medico e Bambino pagine elettroniche 2005;8(2) https://www.medicoebambino.com/?id=NEWS0502_20.html
L'immissione di nuovi contenuti è riservata ai soli utenti registrati