campagna abbonamenti
MeB Pagine Elettroniche
a cura della redazione di MeB Pagine Elettroniche
Volume XIX
Dicembre 2016
numero 10
I POSTER DEGLI SPECIALIZZANDI


MAS in WAS? (una Wiskott-Aldrich non convenzionale)
Stefano Amoroso
Scuola di Specializzazione in Pediatria, Università di Trieste
Indirizzo per corrispondenza: stefanoamoroso1234@outlook.it


Davide, neonato. A 3 ore di vita comparivano petecchie diffuse e cefaloematoma parietale sinistro e l’emocromo mostrava grave piastrinopenia (PLT 13.000/mm3). Veniva quindi avviata trasfusione di piastrine con successiva risalita della conta piastrinica. All’anamnesi familiare risultano uno zio materno morto a 2 anni per emorragia cerebrale in piastrinopenia congenita e un prozio materno morto a 4 mesi per sepsi.
Nel sospetto di sindrome di Wiskott-Aldrich (WAS) sono state eseguite citofluorimetria, test dell’X-inattivazione materna e indagine genetica, che confermava il sospetto clinico mostrando una mutazione frameshift del gene WAS c.708delT (p.A236AfsX24), variante mai descritta in letteratura. L’aspirato midollare mostrava assenza di cellule blastiche o segni di diseritropoiesi.
Data l’immunodeficienza della WAS, Davide a un mese di vita ha avviato infusione di Ig e profilassi con trimetoprim-sulfametossazolo e fluconazolo. In seconda giornata di vita Davide ha inoltre sviluppato una colestasi (BT 13,8 mg/dl, BD 3,7 mg/dl, AST 30 U/l, ALT 8 U/l, GGT 518 U/l).
L’ecografia epatica mostrava lieve ectasia delle vie biliari intraepatiche con coledoco e colecisti normali. Per la colestasi neonatale venivano escluse infezioni virali, emocromatosi, tirosinemia, galattosemia, deficit di a1-antitripsina, Alagille. La colestasi è andata progressivamente peggiorando (a 39 giorni di vita BT 12,67, BD 10, AST 229, ALT 102, GGT 109, ferritina 807) e si è associata a epatomegalia nonostante terapia con UDCA, per cui è stata eseguita una biopsia epatica che escludeva atresia delle vie biliari e mostrava presenza di bilirubinostasi ed emofagocitosi. In considerazione del quadro di emofagocitosi epatica e del peggioramento della colestasi è stata avviata terapia con prednisone. Il quadro istologico non è risultato diagnostico, ma la colestasi neonatale è dovuta verosimilmente a una sindrome emofagocitica da infezione prenatale o a una graft vs host intrauterina nell’ambito di una sindrome da immunodeficienza.

Vuoi citare questo contributo?
S. Amoroso. MAS IN WAS? (UNA WISKOTT-ALDRICH NON CONVENZIONALE). Medico e Bambino pagine elettroniche 2016; 19(10) https://www.medicoebambino.com/?id=PSR1610_20.html




La riproduzione senza autorizzazione è vietata. Le informazioni di tipo sanitario contenute in questo sito Web sono rivolte a personale medico specializzato e non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico. Per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio medico curante. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. Medico e Bambino non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.

Unauthorised copies are strictly forbidden. The medical information contained in the present web site is only addressed to specialized medical staff and cannot substitute any medical action. For personal cases we invite to consult one's GP. The contents of the pages are subject to continuous verifications; anyhow mistakes and/or omissions are always possible. Medico e Bambino is not liable for the effects deriving from an improper use of the information.