MeB Pagine Elettroniche
a cura della redazione di MeB Pagine Elettroniche
Volume VI
Novembre 2003
numero 9
PEDIATRIA PER IMMAGINI


Due casi singolari di varicella
a cura di D.Cimino e R.Genovese
Pediatri di base Acp Ragusa
La varicella è attualmente la malattia esantematica più comunemente osservata in un ambulatoriopediatrico , seguita subito dopo dalla sesta malattia , dato che la vaccinazione di massa ha drasticamente diminuito i casi di morbillo e di rosolia .
Tranne che nei soggetti immunodepressi in cui è possibile osservare complicanze ( bronco-polmonite , meningoencefalite ) , nei soggetti sani lecomplicanze descritte nei vecchi trattati ( impetigine , encefalite ) sono divenute pressoché eccezionali . In letteratura non è invece rara la segnalazione di altre malattie che si presentano nello stesso soggetto contemporaneamente alla varicella : una di queste è la tonsillite da streptococco b-emo- litico di gruppo A .
Noi vogliamo invece segnalare due casi clinici singolari osservati in ambulatorio .

Il primo riguarda A.C. ( 11 mesi ) il quale il giorno dopo l'eruzione delle prime vescicole comincia a presentare febbre elevata , secrezione nasale siero-mucosa , congiuntivite e tosse stizzosa .
Dopo altri quattro giorni compare un ‘ esantema maculo – papulare di colorito rosso acceso a larghe chiazze che , iniziato in sede retroauricolare , nell'arco di 2 giorni si diffonde a tutto il corpo in senso centrifugo .
Il bimbo sfebbrerà 3 giorni dopo la comparsa dell'esantema maculo – papuloso che nel frattempo si è attenuato nel colore e nell'estensione e si presenta in parte coperto dalle lesioni della varicella ormai divenute crostose ( foto 1 e 2 ).
L ‘ anamnesi accerterà un contatto con un bimbo affetto da morbillo , avvenuto 10 giorni prima. I tempi di guarigione saranno quelli previsti dalle singole malattie esantematiche . A distanza di 12 giorni , la mamma di A.C. svilupperà il morbillo.

Il secondo caso riguarda Alessio ( 5 anni ) il quale viene condotto in ambulatorio per la comparsa sul tronco e sugli arti inferiori di 4 chiazze eritemato – squamose tipiche di micosi . Il bambino ammette il contatto con un cane nei giorni precedenti .
Il trattamento con fluconazolo sia per os ( 2 mg\kg\die ) sia per via topica produce un netto miglioramento delle lesioni micotiche già dopo 10 giorni , quando i genitori notano però la comparsa al tronco di un ‘ esantema caratterizzato da lesioni vescicolari .
La diagnosi di varicella non presenterà alcuna difficoltà ;
La particolarità del caso consiste nel fatto che le vescicole , pur spargendosi su tutto il tronco , si localizzeranno soprattutto all'interno delle chiazze micotiche ( foto 3 e 4 ) confermando la facilità con cui il virus della varicella riesce a invadere le aree di cute lesa .Il bambino sarà trattato con aciclovir per os ( 80 mg \ kg \ die ) a partire dal primo giorno di esantema e con fluconazolo per via topica .
Il decorso clinico sarà analogo agli altri casi di varicella e anche le chiazze della tinea corporis scompariranno entro 30 giorni .

Conclusioni :
Il primo caso appare interessante perché la contemporanea comparsa nello stesso soggetto dei sintomi e degli esantemi del morbillo e della varicella scandisce in maniera impeccabile i tempi delle 2 malattie esantematiche e le immagini diventano una curiosità iconografica d'altri tempi ,
dato che le vaccinazioni di massa , prima contro il morbillo e da qualche mese anche contro la varicella, stanno comportando nella nostra regione ( Sicilia ) la scomparsa di queste 2 malattie .
Il secondo caso invece dimostra la spiccata tendenza del virus varicella zoster a colonizzare le aree cutanee affette da tinea corporis . Ciò in accordo col particolare “tropismo” manifestato più in generale dal virus varicella-zoster nei confronti di varie lesioni cutanee ( per es. quelle delle le zone ustionate e , come noto , le lesioni eczematose della dermatite atopica )
Fig 1

Fig 2

Fig 3

Fig 4

Vuoi citare questo contributo?
D.Cimino E R.Genovese. DUE CASI SINGOLARI DI VARICELLA. Medico e Bambino pagine elettroniche 2003; 6(9) https://www.medicoebambino.com/?id=PPI0309_10.html



ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2003

La riproduzione senza autorizzazione è vietata. Le informazioni di tipo sanitario contenute in questo sito Web sono rivolte a personale medico specializzato e non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico. Per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio medico curante. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. Medico e Bambino non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.

Unauthorised copies are strictly forbidden. The medical information contained in the present web site is only addressed to specialized medical staff and cannot substitute any medical action. For personal cases we invite to consult one's GP. The contents of the pages are subject to continuous verifications; anyhow mistakes and/or omissions are always possible. Medico e Bambino is not liable for the effects deriving from an improper use of the information.