Rivista di formazione e di aggiornamento professionale del pediatra e del medico di base, realizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

M&B Pagine Elettroniche

Caso contributivo

Un’opprimente tumefazione laterocervicale... da far mancare il respiro

Chiara Mellino1, Pietro Gasperini2, Maria Luisa Conte2, Valeria Dell’Omo2, Francesca Libertucci2, Barbara Bigucci2, Alessandro Inserra3, Gianluca Vergine2

1Scuola di Specializzazione in Pediatria, Università di Ferrara
2UOC di Pediatria, Rimini, AUSL della Romagna
3UOC di Chirurgia Generale e Toracica, Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” IRCCS, Roma

Indirizzo per corrispondenza: gianluca.vergine@auslromagna.it

Cervical macrocystic lymphangioma: a case report

Key words: Lymphangioma, Sclerotherapy, Picinabil

Lymphatic malformations are low-flow vascular anomalies of the lymphatic system that occur in one out of 2-4,000 live births. They may be classified as macrocystic (diameter > 1 cm), microcystic (diameter < 1 cm) or mixed. Lymphatic malformations that are not prenatally diagnosed are typically diagnosed at birth or in early childhood. The clinical presentation can be quite variable, ranging from a focal area with minimal swelling to large involvement with compromise of adjacent structures. Up to 75% of lymphatic malformations are found in the cervicofacial region and their presence in the aerodigestive tract can lead to life-threatening airway obstruction. Lesions can grow slowly or rapidly and suddenly due to infection, trauma, bleeding or hormone level changes. The paper describes the case of a 9-month-old male infant with cervical macrocystic lymphangioma appeared during a febrile airway infection and misdiagnosed with bacterial lymphadenitis.

Le malformazioni linfatiche (ML) sono anomalie vascolari a basso flusso secondarie a errori disembriogenetici della linfangiogenesi con una incidenza di un caso ogni 2-4mila nati vivi. Le più comuni sono le ML cistiche, che si distinguono in macrocistiche (cisti > 1 cm), microcistiche (cisti < 1 cm) o miste. La diagnosi è spesso prenatale, per mezzo dell’ecografia di secondo e terzo trimestre. Quelle non diagnosticate alla nascita vengono diagnosticate nel 90% dei casi entro i due anni di vita. La modalità di presentazione clinica può essere molto variabile, in quanto la lesione può essere confinata solo alla cute o interessare e sovvertire le strutture anatomiche circostanti con possibile compromissione delle funzioni vitali. Il 75% delle ML si localizza nella regione cervicofaciale con possibile compressione delle vie aeree e digestive. Possono crescere lentamente oppure in maniera rapida e improvvisa in seguito a infezioni, traumi o sanguinamenti. Viene descritto il caso di un linfangioma macrocistico cervicale in un bambino di 9 mesi, con particolare riferimento alle difficoltà diagnostiche e terapeutiche.

Vuoi citare questo contributo?

Mellino C, Gasperini P, Conte ML, Dell’Omo V, Libertucci F, Bigucci B, Inserra A, Vergine G. Un’opprimente tumefazione laterocervicale... da far mancare il respiro. Medico e Bambino 2021;24(1):e15-e18 doi: 10.53126/MEBXXIV015

L'accesso è riservato agli abbonati alla rivista che si siano registrati.
Per accedere all'articolo in formato full text è necessario inserire username e password.
Puoi accedere all'articolo abbonandoti alla rivista (link). Per acquistare l'articolo contattare la redazione all'indirizzo redazione@medicoebambino.com.

Username
Password